Lord Randal

Una delle più celebri canzoni contro la guerra, non solo di Bob Dylan ma in assoluto.

Scritta al tempo della crisi dei missili a Cuba nell’ottobre del 1962, secondo molti si riferisce al fall-out atomico, la caduta come pioggia delle scorie radioattive in seguito all’esplosione di una atomica. Probabilmente, però, come sottolineato dallo stesso Dylan in più di un’occasione, la canzone trascende questa semplice interpretazione pur confermandola, per assurgere ad un significato più universale e ricco di sottintesi biblici e cabalistici (come l’uso di numerazioni inusitate tipiche della Bibbia: “Ho inciampato sul fianco di dodici montagne nebbiose, ho camminato e strisciato su sei strade tortuose, ho camminato nel mezzo di sette tristi foreste, sono stato di fronte a dodici oceani morti…”).
È sicuramente una delle canzoni di Dylan maggiormente influenzate dalle visioni apocalittiche e cataclismatiche di molte parti del Vecchio Testamento.

Ecco di seguito alcuni stralci riguardanti questo brano tratti da Jokerman di Clinton Heylin.

“Dylan scriveva anche canzoni che parlavano di argomenti di vasto interesse. In settembre, nell’imminenza della crisi dei missili a Cuba e mentre nelle coffee house si intrecciavano fitte conversazioni preoccupate, egli scrisse una canzone che descriveva un mondo impazzito pieno di anime tormentate, un mondo dove “nero è il colore e nessuno il numero”. Secondo alcuni Dylan scrisse “A hard rain’s a-gonna fall” dapprima sotto forma di poesia e solo in un secondo tempo pensò di metterla in musica. Può essere, ma in ogni caso il fatto che essa fosse liberamente ispirata a Lord Randal fa pensare che avesse avuto sempre in mente una canzone, soprattutto se si prende in considerazione l’ultima frase che recita “conosco la mia canzone prima ancora di cominciare a cantarla”

Oh, where have you been, my blue-eyed son?
Oh, where have you been, my darling young one?
I’ve stumbled on the side of twelve misty mountains,
I’ve walked and I’ve crawled on six crooked highways,
I’ve stepped in the middle of seven sad forests,
I’ve been out in front of a dozen dead oceans,
I’ve been ten thousand miles in the mouth of a graveyard,
And it’s a hard, and it’s a hard, it’s a hard, and it’s a hard,
And it’s a hard rain’s a-gonna fall.

Oh, what did you see, my blue-eyed son?
Oh, what did you see, my darling young one?
I saw a newborn baby with wild wolves all around it
I saw a highway of diamonds with nobody on it,
I saw a black branch with blood that kept drippin’,
I saw a room full of men with their hammers a-bleedin’,
I saw a white ladder all covered with water,
I saw ten thousand talkers whose tongues were all broken,
I saw guns and sharp swords in the hands of young children,
And it’s a hard, and it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard,
And it’s a hard rain’s a-gonna fall.

And what did you hear, my blue-eyed son?
And what did you hear, my darling young one?
I heard the sound of a thunder, it roared out a warnin’,
Heard the roar of a wave that could drown the whole world,
Heard one hundred drummers whose hands were a-blazin’,
Heard ten thousand whisperin’ and nobody listenin’,
Heard one person starve, I heard many people laughin’,
Heard the song of a poet who died in the gutter,
Heard the sound of a clown who cried in the alley,
And it’s a hard, and it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard,
And it’s a hard rain’s a-gonna fall.

Oh, who did you meet, my blue-eyed son?
Who did you meet, my darling young one?
I met a young child beside a dead pony,
I met a white man who walked a black dog,
I met a young woman whose body was burning,
I met a young girl, she gave me a rainbow,
I met one man who was wounded in love,
I met another man who was wounded with hatred,
And it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard,
It’s a hard rain’s a-gonna fall.

Oh, what’ll you do now, my blue-eyed son?
Oh, what’ll you do now, my darling young one?
I’m a-goin’ back out ‘fore the rain starts a-fallin’,
I’ll walk to the depths of the deepest black forest,
Where the people are many and their hands are all empty,
Where the pellets of poison are flooding their waters,
Where the home in the valley meets the damp dirty prison,
Where the executioner’s face is always well hidden,
Where hunger is ugly, where souls are forgotten,
Where black is the color, where none is the number,
And I’ll tell it and think it and speak it and breathe it,
And reflect it from the mountain so all souls can see it,
Then I’ll stand on the ocean until I start sinkin’,
But I’ll know my song well before I start singin’,
And it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard, it’s a hard,
It’s a hard rain’s a-gonna fall.

 

“O where ha you been, Lord Randal, my son?

And where ha you been, my handsome young man?”

“I ha been at the greenwood; mother, mak my bed soon,

For I’m wearied wi hunting, and fain wad lie down.”

“An wha met ye there, Lord Randal, my son?

And wha met ye there, my handsome young man?”

“O I met wi my true-love; mother, mak my bed soon,

For I’m wearied wi huntin, and fain wad lie down.”

“And what did she give you, Lord Randal, my son?

And wha did she give you, my handsome young man?”

“Eels fried in a pan; mother, mak my bed soon,

For I’m wearied wi huntin, and fein wad lie down.”

“And what gat your leavins, Lord Randal my son?

And wha gat your leavins, my handsome young man?”

“My hawks and my hounds; mother, mak my bed soon,

For I’m wearied wi huntin, and fein wad lie down.”

“And what becam of them, Lord Randal, my son?

And what becam of them, my handsome young man?”

“They stretched their legs out and died; mother mak my bed soon,

For I’m wearied wi huntin, and fain wad lie down.”

“O I fear you are poisoned, Lord Randal, my son!

I fear you are poisoned, my handsome young man!”

“O yes, I am poisoned; mother, mak my bed soon,

For I’m sick at the heart, and fain wad lie down.”

“What d’ye leave to your mother, Lord Randal, my son?

What d’ye leave to your mother, my handsome young man?”

“Four and twenty milk kye; mother, make my bed soon,

For I’m sick at the heart, and I fain wad lie down.”

“What d’ye leave to your sister, Lord Randal, my son?

What d’ye leave to your sister, my handsome young man?”

“My gold and my silver; mother mak my bed soon,

For I’m sick at the heart, an I fain wad lie down.”

“What d’ye leave to your brother, Lord Randal, my son?

What d’ye leave to your brother, my handsome young man?”

“My houses and my lands; mother, mak my bed soon,

For I’m sick at the heart, and I fain wad lie down.”

“What d’ye leave to your true-love, Lord Randal, my son?

What d’ye leave to your true-love, my handsome young man?”

“I leave her hell and fire; mother mak my bed soon,

For I’m sick at the heart, and I fain wad lie down.”

In italiano

“O dove sei stato, Lord Randal, figlio mio?
O dove sei stato, mio bel giovane?”
“Sono stato nel bosco sacro; madre, prepara il mio letto presto,
ho cacciato e sono stanco e vorrei coricarmi.”

“E chi hai incontrato, Lord Randal, figlio mio?
E chi hai incontrato, mio bel giovane?”
“Ho incontrato il mio vero amore; madre, prepara il mio letto presto,
ho cacciato e sono stanco e vorrei coricarmi.”

“E che cosa ti ha dato, Lord Randal, figlio mio?
E che cosa ti ha dato, mio bel giovane?”
“Mi ha dato anguille fritte in una padella; madre, prepara il mio letto presto,
ho cacciato e sono stanco e vorrei coricarmi.”

“E chi ha mangiato gli avanzi, Lord Randal, figlio mio?
E chi ha mangiato gli avanzi, mio bel giovane?”
“I miei cani e i miei falchi; madre, prepara il mio letto presto,
ho cacciato e sono stanco e vorrei coricarmi.”

“E cosa ne è stato di loro, Lord Randal, figlio mio?
E cosa ne è stato di loro mio bel giovane?”
“Hanno disteso le zampe e sono morti; madre, prepara il mio letto presto,
ho cacciato e sono stanco e vorrei coricarmi.”

“Ho paura che tu sia stato avvelenato, Lord Randal, figlio mio!
Ho paura che tu sia stato avvelenato, mio bel giovane!”
“Sì, sono stato avvelenato; madre, prepara il mio letto presto,
sento male al cuore e vorrei coricarmi.”

“Cosa lasci a tua madre, Lord Randal, figlio mio?
Cosa lasci a tua madre, mio bel giovane?”
“Lascio a mia madre ventiquattro mucche; madre, prepara il mio letto presto,
sento male al cuore e vorrei coricarmi.”

“Cosa lasci a tua sorella, Lord Randal, figlio mio?
Cosa lasci a tua sorella, mio bel giovane?”
“Lascio a mia sorella oro e argento; madre, prepara il mio letto presto,
sento male al cuore e vorrei coricarmi.”

“Cosa lasci a tuo fratello, Lord Randal, figlio mio?
Cosa lasci a tuo fratello, mio bel giovane?”
“Lascio a mio fratello le mie case e le mie terre; madre, prepara il mio letto presto,
sento male al cuore e vorrei coricarmi.”

“Cosa lasci al tuo vero amore, Lord Randal, figlio mio?
Cosa lasci al tuo vero amore, mio bel giovane?”
“Lascio al mio vero amore l’inferno e le fiamme; madre, prepara il mio letto presto,
sento male al cuore e vorrei coricarmi.”

Per evidenziare le caratteristiche dell’inglese antico si può chiedere ai ragazzi di sottolineare con una penna colorata le desinenze dei verbi o la declinazione dei pronomi, mentre per rendere subito chiara la trama della ballata in esame, basta suggerire  di usare dei pennarelli di colore diverso , azzurro per il “refrain” e rosa per le ripetizioni: la parte non evidenziata risulterà essere un riassunto essenziale della vicenda.  Terminata l’analisi del lessico, si passa a quella della tecnica narrativa usata: la ballata è un dialogo tra madre e figlio , appartenenti alla nobiltà, ( si deduce dal titolo Lord posto prima del nome e dalla ricca eredità che il protagonista annuncia di voler  lasciare ai familiari ;)la storia non è narrata in ordine cronologico, ma inizia in medias res, per poi presentare l’antefatto con rapidi flash back. La struttura simmetrica del testo ( le prime cinque strofe terminano con lo stesso refrain , che cambia leggermente nelle ultime cinque) rispecchia il contenuto, poiché nella prima parte la madre con una serie di domande incalzanti ricostruisce l’accaduto e giunge alla terribile conclusione (il figlio è stato avvelenato), nella seconda si informa sulle sue ultime volontà. Gli studenti sono invitati ad individuare il turning point  e le parti più importanti del dialogo, il punto di vista utilizzato, la caratterizzazione dei personaggi: Si possono anche aprire delle discussioni incentrate sul personaggio secondario, la traditrice assassina definita ironicamente  “ true-love”: quale atteggiamento ha il narratore nei confronti di questa donna misteriosa? Quali potrebbero essere le motivazioni che l’hanno spinta ad avvelenare il fidanzato?. Un altro spunto importante per la discussione è la seconda parte della ballata, il testamento: I ragazzi sono stupiti dalla freddezza di questa madre che, una volta appresa l’imminente fine del figlio, invece di disperarsi  lo sommerge di richieste sulla destinazione finale del suo patrimonio. Le possibilità di lavoro sono molteplici: 1) ricerca sulla condizione della donna nella società feudale ed eventualmente excursus storico sulla sua evoluzione attraverso passi tratti da opere famose  come “ Geordie”(ballata medievale), “The Prioress” e “The  Wife  of Bath” di Chaucer,  “My Mistress’ Eyes” (parodia della dama di corte –  Shakespeare), “Moll Flanders ” di Defoe, “Pride and Prejudice” di J. Austen e “Tess” di T. Hardy. 2) Potrebbe essere interessante anche sviluppare ed approfondire la tematica della diversa concezione della morte, tipica dei tempi antichi, ricavandola dalla lettura di versi dell’Iliade, del Beowulf e  dell’elegia “The Seafarer”, rapportandola magari alle usanze attuali tipiche degli irlandesi e degli americani, che celebrano la morte di una persona cara mangiando e bevendo in suo onore, addirittura organizzando ricevimenti in grande stile nelle Funeral Homes. 3) Lettura, traduzione  ed analisi della ballata di Bob Dylan, liberamente ispirata a “Lord Randal”,per verificare come sia possibile utilizzare un  testo antico per proporre tematiche contemporanee ed effettuare addirittura una denuncia dei mali che affliggono la società moderna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...